EMDR Eye Movement Desensitization and Reprocessing 

L’EMDR è un approccio terapeutico  utilizzato per il trattamento del trauma maggiore, degli eventi di vita stressanti e dei traumi relazionali (dello sviluppo) che hanno caratterizzato la storia della persona.

 

Noi tutti impariamo dall'esperienza: ogni cosa che ci accade viene immagazzinata all'interno del nostro cervello, nelle reti neurali. In questo modo, fin dall'infanzia, cominciamo a tracciare mappe cerebrali che ci permettono di orientarci nella vita di tutti i giorni. Ogni esperienza si aggiunge e si integra alle precedenti, grazie all'azione del sistema di elaborazione adattiva dell’informazione.  Tuttavia, può capitare che esperienze particolarmente stressanti e traumatiche, o ripetute, interferiscano con il normale processo di elaborazione e di integrazione. Questo fa sì che alcuni eventi di vita rimangano “congelati” in memoria, con il loro bagaglio di sensazioni fisiche spiacevoli (talvolta spaventose), emozioni soverchianti, pensieri automatici e negativi, convinzioni sabotanti circa noi stessi.  Quando stimoli del presente riattivano le reti di questi ricordi (spesso impliciti, ovvero essenzialmente emotivi e corporei), è come se fossimo proiettati, in modo automatico e inconsapevole, in quel passato traumatico, stressante: il nostro corpo e la nostra mente sperimentano quelle medesime sensazioni spiacevoli, quella stessa sofferenza, senza aver la possibilità di discernere tra quello che è stato e quello che è.

L’EMDR ci permette di  mettere ordine, di riorganizzare l’informazione non integrata in memoria e di sanare la ferita del trauma “lasciando il passato nel passato”.  Lavorando sugli eventi che hanno portato al manifestarsi del disagio all'interno di un contesto sicuro, l’EMDR favorisce, attraverso la stimolazione bilaterale alternata (solitamente oculare o tattile), la comunicazione tra emisferi cerebrali, consentendo l’integrazione  del ricordo all'interno di una prospettiva più adulta. La persona può guadagnare così un maggior senso di padronanza, scindendo ciò che è avvenuto (e quindi non è passibile di modifica) dalle possibilità che ha nel presente, implementando la consapevolezza circa le proprie risorse. Grazie all'integrazione del ricordo, il passato smette di insinuarsi con prepotenza nel presente, così che le reazioni dell’oggi non siano più guidate dai sentimenti negativi sperimentati allora, ma siano scelte consapevoli e libere dalla pesante eredità di ciò che è accaduto.

  • LinkedIn Icona sociale
  • Facebook Social Icon

PSICOLOGA PSICOTERAPEUTA MILANO

Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale

Terapeuta EMDR

Con l’invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali unicamente alla richiesta in oggetto, secondo la normativa vigente sulla Privacy D.Lgs. 196/2003.

©2018 - 2019 Psicologa Milano - Dott.ssa Verdiana Valagussa. Iscrizione Ordine degli Psicologi della Lombardia n° 17586

P.iva: 10019430965
Studi di ricevimento: Zona Centrale Milano - Zona Ventidue Marzo Milano | Cookies | Privacy Policy 
Credits: Francesco Speranza